domenica 17 gennaio 2010

SAN ROCCO

San Rocco

Il Santo
Dalla chiesa dedicata a S.Rocco di Montpellier; il Santo, rimasto orfano, distribuì a 20 anni, il suo avere ai poveri; vestitosi da pellegrino s'avviò a Roma.
Attraversando la Toscana, avendo udito che Acquapendente era invasa dalla peste, vi accorse operando miracoli ed egualmente fece nella peste scoppiata a Piacenza.
Preso anche egli dal male, si ritirò in un bosco ove, secondo la pia leggenda, Dio gli mandò un cane a portargli il pane tutti i giorni, finchè guarì.
E' perciò ritenuto protettore dalle malattie contagiose (1295-1327).

Le chiese di S.Rocco
E' da notarsi che tutte le chiese dedicate a questo Santo, in tutte le città, stanno fuori dalle mura, o nell'interno di esse a poca distanza, come prima tappa dei pellegrini; ed infatti l'attuale chiesa, quando qui fu cominciata nel 1499, era in piena campagna. Ai tempi di Alessandro VI appartenne alla confraternita degli Osti, Barcaroli e Mondezzari.
La facciata fu fatta nel 1832 dal Valadier.

L'ospedale per le nascite
Nel principio del sec. XIX qui era un'ospedale, pure detto di S.Rocco, per le donne che volevano partorire segretamente, e così scriveva il Belli nel 1834:
"Er Cornuto
Ch'edè, sor testicciola de crapetto?
Da sì che vostra moje annò a S.Rocco
Avete arzato un'aria de scirocco
E un muso duro da serciate in petto!

2 commenti:

  1. That's fabulous Ben - incredible perspectives, wonderful light & shade.

    RispondiElimina
  2. This one had real depth - fantastic!

    RispondiElimina